Bentrovati nella biblioteca dell’ostetrica, eccomi qui con un nuovo suggerimento per le vostre letture!

Il Tesoro di Lilith è un meraviglioso racconto illustrato creato da Carla Trepat, con una guida didattica a cura di Anna Salvia Ribera. E’ un libro pensato per le bambine di tutte le età (e non solo bambine, aggiungerei io) che racconta la sessualità, il piacere e il ciclo mestruale tramite un piacevole racconto e delle bellissime illustrazioni ad acquerello. La particolarità di questo libro, oltre alla tematica trattata, è che è nato grazie al crowdfunding, registrando un grandissimo successo.
La volontà dei lettori e delle lettrici di poterlo avere testimonia la sua unicità nel genere e dopo averlo sfogliato posso dirvi che, oltre all’originalità, è da sottolineare la cura con cui i temi vengono trattati e le ricchezza di simbologia legata al femminile.

Sono 52 pagine coloratissime da leggere insieme alle vostre bambine e dalle quali si può trarre ispirazione per dialogare insieme su sessualità, piacere e ciclo mestruale.

Il Tesoro di Lilith è composto anche da una guida didattica dove vengono date ai genitori o agli educatori dei suggerimenti su come affrontare questi temi con le bambine.

Ho avuto la fortuna di vincere questo libro attraverso un giveaway organizzato dal profilo instagram di “il Tesoro di Lilith” e appena l’ho ricevuto sono corsa a casa dalle mie sorelle. Lo abbiamo sfogliato insieme sedute nella camera che abbiamo condiviso ed è stato un momento bellissimo!

Con questo articolo spero di far conoscere questo racconto a chi ancora non lo avesse sentito, in modo  da condividere con altre sorelle il piacere di questa lettura!

il tesoro di lilith la biblioteca dell'ostetrica

 

Volete fare un regalo di natale originale e fighissimo? Questo potrebbe fare per voi! Lo trovate qui

 

P.S. Sapete chi è Lilith?
Lilith era la prima donna, presente nelle religioni mesopotamiche e nel primo ebraismo. Creata da Dio viveva nell’Eden con Adamo, suo pari, come sua prima moglie. Lilith non voleva sottomettersi nè sessualmente nè mentalmente ad Adamo, che al contrario voleva possederla con forza ed arroganza. L’uomo pronunciò “Io non giacerò sotto di te, ma solo sopra. Per te è adatto stare solamente sotto, mentre io sono fatto per stare sopra.” Allora la donna abbandonò la sua dimora d’origine e iniziò a vivere in libertà. Si racconta che Lilith, andata via dal Paradiso Terrestre, non abbia mangiato il frutto proibito e grazie a questo continuò a giovare dell’immortalità.

 

Nel precedente articolo della Biblioteca dell’Ostetrica vi  ho parlato del libro di Ibu Robin Lim Il Libro della Placenta (clicca qui per leggere l’articolo).

Metti mi piace e condividi
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *