coppetta mestruale

coppetta mestruale  Sono passati 6 anni da quando ho acquistato la mia prima coppetta mestruale. Era il 2012 e la motivazione che mi spingeva a sceglierla era il pensiero di essere maggiormente eco sostenibile. Tra le varie cose che potevo migliorare nella mia vita in termini di eco sostenibilità, questa era una tra quelle. Volevo dire BASTA agli assorbenti usa e getta ma allo stesso tempo, conoscendomi, non mi sarei potuta dedicare a quelli lavabili.

Ero alla ricerca di un’alternativa che fosse economica per le mie tasche di adolescente, che fosse assolutamente comoda (già un po’ di dolori mestruali non se li nega nessuna, non volevo certo imbarcarmi in un’avventura scomoda e fastidiosa), e sicuramente che fosse ecologica.

Utilizzo la coppetta mestruale da 6 anni e non tornerei mai più indietro

 

Dopo diversi anni di utilizzo sono qui a fare un po’ il punto della situazione, di quali erano le mie aspettative quando ho iniziato e se sono state soddisfatte o meno. Di quali sono i PRO dell’utilizzare questo sistema e quali invece sono i CONTRO che ho scoperto in questi anni.

Cosa mi aspettavo dalla coppetta mestruale:

coppetta mestruale

 

  • Al primo posto sicuramente che mi facesse creare meno rifiuti. Non c’è niente da dire su questo. In questi 6 anni facendo un rapido conteggio avrei utilizzato circa 1500 assorbenti/salva slip, che poi sarebbero finiti in discarica impiegando 500 anni per lo smaltimento! Ora sto utilizzando la mia secondo coppetta, la prima è stata un acquisto errato, una coppetta senza
    certificazioni acquistata su groupon (allora non sapevo nulla di coppette mestruali!) ma la utilizzo ancora quando faccio le serate informative per mostrare come è cambiata nel tempo e perchè le coppette di silicone di scarsa qualità e senza certificazioni non vadano acquistate. Quindi in questi 6 anni ZERO rifiuti.
  • Volevo che fosse una scelta economica. Ho avuto un’investimento iniziale di 13 € per acquistare una coppetta priva di certificazioni e abbandonata dopo poco, e un successivo acquisto di 20 € per un totale di 33€. Se avessi acquistato per questi 6 anni gli assorbenti usa e getta avrei speso circa 108€. Comprando assorbenti di fascia medio bassa perchè non acquistavo assorbenti in cotone o particolari. Ho risparmiato!
  • La comodità: che fosse semplice da utilizzare ma che soprattutto mi desse molta autonomia tra un cambio e l’altro, in modo da “dimenticarmi di avere il ciclo”. La coppetta mestruale si è rivelata non semplicissima ai primi utilizzi. Ho dovuto avere pazienza e fare diversi tentativi, ma una volta imparata la tecnica per posizionarla correttamente ed estrarla si è rivelata la scelta più comoda in assoluto. Ora posso passare le giornate fuori senza preoccuparmi di dove potermi cambiare l’assorbente, la coppetta mi da una grande autonomia tra un cambio e l’altro, dalle 10 alle 12 ore.

PRO e CONTRO della coppetta mestruale

 

PRO CONTRO
ho risparmiato €€€ Non ho più assorbenti in borsa da prestare a chi ne ha bisogno
ho creato meno rifiuti Mi ci sono voluti 2/3 cicli di allenamento per poter imparare ad usarla comodamente
ho più autonomia tra un cambio e l’altro /

Rimani in contatto per sapere quando si terrà la prossima serata dedicata alla coppetta mestruale, durante la quale potrai vedere e toccare tanti modelli diversi e rivolgermi tutte le domande che hai. Se hai uno spazio grande in casa o un’associazione puoi invitarmi nella tua città a parlare di coppette e eco-mestruazioni, contattami.

 

Questo articolo ti è stato utile? Aiutami con un mi piace alla pagina facebook!

Metti mi piace e condividi
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *