sintomi primo trimestre di gravidanza

Congratulazioni! Alla prima gravidanza è difficile riuscire ad immaginarsi come reagirà e come ci si sentirà con un bambino nella pancia. In realtà anche alla seconda, terza, e così via…ogni gravidanza è diversa! Insieme alla pancia che arriverà con il passare dei mesi, ti faranno compagnia anche altri strani sintomi.

Prima di proseguire, non spaventarti: tantissime donne vivono la gravidanza quasi senza sintomi! E se ne sperimentano alcuni questi solitamente non durano oltre il primo trimestre.

Segni e sintomi di gravidanza: potrei essere incinta?

Dei principali sintomi di gravidanza si sente parlare spesso: nausea, stanchezza, mancanza di ciclo mestruale. Questi sono i segni di possibile gravidanza che la maggior parte delle donne vivono nei primi giorni o nelle prime settimane di gravidanza, talvolta già da prima di avere un test positivo.

Ne esistono moltissimi altri, sicuramente meno frequenti ma altrettanto caratteristici! Vediamo insieme quali sono i 9 sintomi più strani del primo trimestre.

9 sintomi strani del primo trimestre

Il falso ciclo

Il falso ciclo altro non è che la presenza di piccole perdite ematiche in corrispondenza a quando sarebbe stato atteso il ciclo mestruale. Ad esempio le perdite da impianto, che avvengono solo in alcune gravidanze, potrebbero portare una donna a credere di avere un leggerissimo ciclo mestruale invece che fare un test di gravidanza. Le due situazioni possono essere confuse perché sono molto somiglianti: ci sono perdite di sangue, tensione mammaria, stanchezza…

Giramenti di testa

Quando sei incinta in modo graduale e constante il tuo circolo ematico aumenta. Puoi anche notare di avere la pressione sanguigna più bassa, soprattutto nel primo trimestre.

L’ipotensione, cioè la pressione bassa, può farti venire dei giramenti di testa.

Alcune possibili soluzioni:

  • Aumenta la circolazione grazie all’attività fisica
  • Non stare in piedi troppo a lungo
  • Bevi sufficientemente e cura la tua alimentazione
  • Non alzarti troppo velocemente dalla sedia o dalla posizione distesa, questo può peggiorare i giramenti
  • Fai frequenti pause al lavoro per sgranchirti e ossigenarti

Perdite vaginali abbondanti

L’aumento del circolo ematico coinvolge tutti i distretti del corpo, anche l’area pelvica. Durante la gravidanza quindi le mucose vaginali maggiormente irrorate producono molto più muco. Tanto da dover cambiare frequentemente gli slip o utilizzare dei salvaslip (sai che esistono anche in tessuto lavabili e riutilizzabili?)

Questo è un sintomo abbastanza frequente, quello a cui devi fare attenzione è che le perdite non siano maleodoranti, colorate, pruriginose, in quel caso rivolgiti parlane con la tua ostetrica.

Scialorrea

Questa parola molto complessa indica semplicemente un eccesso di salivazione. Solitamente questo eccesso è causato dalle nausee, non è pericoloso né dannoso per te o per il tuo bambino ma quanto è molto abbondante è una vera seccatura.

Alcune possibili soluzioni:

  • Tieni a portata delle caramelle da succhiare
  • Mantieni una buona igiene orale
  • Tieni in tasca un fazzoletto per asciugarti

sintomi gravidanza

Voglie

Le voglie, al contrario degli altri sintomi di cui stiamo parlando, potrebbero durare fino al parto. Sono causate dagli ormoni, dalla tua maggior sensibilità agli odori o in alcuni casi da carenze nutrizionali.

La cosa curiosa è che molte donne hanno voglia di cose che non mangerebbero mai normalmente. Ad esempio, una felice vegana potrebbe ritrovarsi con la voglia di bistecche!

Oppure hai mai sentito dire di donne con la voglia di muro, di terra, di cose non commestibili?

A volte queste voglie prendono davvero il sopravvento e quando riguardano cose che non sono cibo meglio parlarne con il proprio medico.

Non c’è molto da fare per eliminare le voglie ma provo a darti alcuni suggerimenti per tenerle a bada:

  • mangia in modo sano, cerca di rimpiazzare le cose di cui hai voglia con alternative salutari
  • parlane con la tua ostetrica o con il tuo medico per escludere carenze alimentari

Acne

I responsabili dell’acne sono sempre gli ormoni, in questo caso gli androgeni che rendono la tua pelle più grassa e predisposta a pori ostruiti, infiammazione e acne.

Solitamente sono manifestazioni passeggere, non disperare e vediamo insieme dei possibili rimedi.

Alcune soluzioni:

  • Attenzione alla skin care e ai prodotti che applichi sulla cute: dal sapone alla crema idratante. Studia bene l’INCI.
  • Cura l’alimentazione
  • Aumenta il riposo per quanto ti sia possibile
  • Idratati a sufficienza

Sapore metallico in bocca

Il sentire sapori metallici in bocca è un sintomo abbastanza comune tra le donne in gravidanza. Nulla di pericoloso ma vediamo cosa può ridurre il fastidio:

  • Mangia e bevi cibi e bevande ricche in vitamina C
  • Succhia mentine senza zuccheri

Umore

Potresti sentirti su un’altalena emotiva in queste settimane. Con poca pazienza verso gli altri e anche verso te stessa.  La costante stanchezza, gli altri sintomi correlati alla gravidanza, gli ormoni…ti fanno andare sulle montagne russe. Ma passerà, tranquilla!

Alcune soluzioni:

  • Riposa a sufficienza
  • Non lasciare discussioni in sospeso, cose “non dette”, meglio essere trasparenti piuttosto che rancorosi
  • Prenditi cura e spazio per te

Naso e gengive sanguinanti

La gengivite colpisce quasi il 70 % delle mamma in attesa, questo perchè la placca si forma molto più facilmente durante la gravidanza. Per questo motivo ricorda di non trascurare l’igiene orale e frequenta normalmente l’igienista o il tuo dentista di fiducia.

Ti è piaciuto l’articolo sui 9 strani sintomi del primo trimestre? Per te qual’è stato il più strano che hai vissuto? Raccontamelo nei commenti.

A questo link trovi il mio freebie gratuito dedicato al primo trimestre: scaricalo ora!

Un commento su “I 9 sintomi più strani del primo trimestre”

  • Un sintomo che ho vissuto é stato un aumento della capacità olfattiva, sentivo molto di piú gli odori e i profumi, anche i piu impercettibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *