Nasciamo tutti così
2x5 - Prepararsi ad un cesareo programmato: Arianna | Nasciamo Tutti Così Podcast
/

Intervista ad Arianna ep 2×5 su YouTube

Trascrizione episodio podcast 2×5 – Nasciamo tutti così

Matilde, è il nome di mia figlia.

questo nome è nato nei miei sogni più belli, da lì al mio cuore il passo è stato breve. Si è spostato poi nella mia testa, ed eccolo arrivare  nel mio ventre acquisendo finalmente le fattezze di una bellissima bambina.

La nostra.

Matilde si è sempre mossa  tantissimo dentro di me e la sua attesa è stata dolce per davvero. una gravidanza meravigliosa, piena di carezza al pancione,scoperte, stupore ad ogni ecografia che ce la faceva sentire sempre più vicina, sempre più reale.

Tutto come te lo raccontano nei film, anzi meglio.

E poi, il cambio di programma: la bimba è podalica, non si gira nonostante i nostri incoraggiamenti e l’agopuntura, nonostante le nostre speranze, nonostante glielo chiedessimo per favore. 

lo chiamano cesareo programmato, per me suonava più come “dimentica il parto che tanto sognavi, quello per cui sei nata”.

Il mio ginecologo mi ha comunque consigliato di pensare all’ipotesi di un parto vaginale nonostante la posizione podalica di Matilde ma, nonostante l’immenso dispiacere, non me la sono sentita.

 A quel punto ho chiamato Nathaly, la mia amica ostetrica che è stata davvero capace di rassicurarmi dicendo “tranquilla tesoro, facciamo un bel bonding”

Aspettando il giorno stabilito per il cesareo, mio marito ed io dicevamo a Matilde accarezzando la pancia “Guarda che venerdì veniamo a prenderti, non spaventarti!” 

É stato davvero un bel bonding.

Ricordo Nathaly che mi mette la fascia marsupio, il mio ginecologo che mi sorride da dietro la mascherina prima dell’intervento e il viso di mio marito, vicino al mio, mentre mi accarezza e mi conforta.

E poi quella vocina, quel piccolo corpo caldo che mi appoggiano sul petto, dentro la fascia. La mia bambina ed io ci guardiamo e lei smette di piangere.

Siamo di nuovo insieme, di nuovo tutti e tre vicini, stretti in un abbraccio.

lo siamo nuovamente ed al contempo per la prima volta.

Non è stato il parto che immaginavo eppure ho avuto tutto quello che desideravo. 

_____

Ciao sono Dalila, di mestiere aiuto le madri a dare alla luce i loro bambini con me c’è Carlotta, che aiuta le parole a mettersi in fila e creare immagini.

Siamo qui, insieme, per tentare di raccontarvi che cosa accade quando un bambino sceglie che è il momento di vedere il mondo, o quando è la natura a scegliere per lui.

Grazie ai vostri racconti, vi porteremo lì dove accade la magia, dove da un corpo se ne creano due.

Siamo Dalila e Carlotta e questo è “Nasciamo tutti così”, primo podcast italiano di storie di parto. 

Grazie per aver seguito questo episodio, ringrazio ancora una volta Arianna  per il suo prezioso racconto, grazie a Carlotta che  cura con passione  la stesura degli episodi. 

E grazie di cuore a tutti voi che ci avete seguito in questa seconda stagione di nasciamo tutti così!

Se il podcast vi piace potete lasciarci una recensione tramite apple podcast, per contattarci o conoscerci meglio ci trovate su instagram come dalilaostetrica e ourlifewithblueblinds.

Alla prossima settimana con una nuova nascita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.